Dimmi che eBook vuoi e ti dirò chi sei!

Nel precedente articolo abbiamo visto che cosa sono gli eBook e come possono cambiare il nostro modo di leggere. Oggi affrontiamo quali dispositivi è possibile sfruttare per la lettura ed in quanti formati si dividono gli eBook. In Italia gli eBook rappresentano ancora una spetto marginale nelle vendite dei libri, ma le previsioni sono in inevitabile crescita.

Cosa usi per leggere gli eBook?

Ti sei mai chiesto che cos’è un eBook Reader? Un po’ ne abbiamo già parlato, ma è opportuno riprendere il filo del discorso. Un eBook Reader è un dispositivo, oppure anche un programma, che permette di consultare e leggere agevolmente gli eBook. I dispositivi possono essere i più vari: computer, tablet, eReader e-ink ed altri device prodotti dalla tecnologia.

Lo so, ti stai chiedendo: che cosa vuol dire e-ink? Me lo sono chiesto anch’io all’inizio e ti assicuro che sono rimasta molto sorpresa quando l’ho saputo! Uno dei componenti fondamentali di un eReader è il display costituito da una particolare tecnologia chiamata “inchiostro elettronico”, ossia e-ink. Sì, hai capito bene. Questo tipo di schermo non affatica gli occhi e consente una lettura prolungata anche in condizioni di piena luce. Ciò è possibile perché lo schermo a inchiostro non è retroilluminato – a differenza degli schermi del computer, del tablet e dello smartphone. Lo schermo del computer o del portatile (che con ogni probabilità stai usando in questo momento per la lettura) è illuminato dall’interno e ciò permette di visualizzare i caratteri e le immagini. Questa luce colpisce direttamente l’occhio e tende ad affaticarlo durante un uso prolungato del computer. Sarai sicuramente a conoscenza dei problemi che può causare un’esposizione prolungata al computer o allo smartphone nelle ore precedenti il sonno…

Lo schermo a inchiostro elettronico invece, ha un funzionamento opposto: non emette alcuna luce, ma al contrario ha bisogno di quella ambiente (naturale o artificiale) per la lettura, proprio come avviene quando si legge un libro cartaceo.

Allora, sceglieresti un eReader oppure un tablet per la tua lettura? Sono entrambi dispositivi diversi: il tablet è poliedrico, nato per prolungare l’uso del computer quando siamo lontani dalla nostra scrivania. È inoltre ricco di funzioni da usare in vari ambiti, quali lavorativo o ludico… Ovviamente puoi leggere eBook con un tablet, ma ricorda il display è retroilluminato.

Se la tua priorità è quella di avere un dispositivo esclusivamente per la lettura allora occorre orientare la scelta su un eReader a inchiostro elettronico. Le sue funzioni sono ad essa collegate: zoom di pagina, cambio della dimensione e tipo di font, segnalibri (bookmark), sottolineature, annotazioni, note. Rispetto ad un tablet ha una durata della batteria lunghissima, anche 10 ore… sì, esatto! Perché non ha uno schermo retroilluminato che assorbe la batteria. Inoltre il “peso piuma” dell’eBook Reader (anche 160 grammi) si unisce ad un ingombro decisamente minore rispetto agli altri dispositivi.

Quanti formati esistono per gli eBook?

L’idea di avere tantissimi libri sempre con te è un’idea che ti soddisfa, perché sai che potrai leggerli con un semplice clic; per questo il tuo eBook Reader è un ottimo compagno di lavoro, di studio e di svago. Ma prima di acquistare un eReader – a meno che tu non l’abbia già fatto – devi conoscere alcuni aspetti sui vari formati degli eBook. Eh sì, i libri digitali non hanno un formato unico e la maggior parte degli eReader sono in grado di leggerli tutti senza problemi, ad eccezione dei Kindle di Amazon che non consentono la lettura degli ePub se non dopo una loro opportuna conversione. Ma affrontiamo singolarmente ogni formato:

  • Il PDF (Portable Document Format) è il formato proprietario della Adobe e si è imposto ormai da anni soprattutto come standard per la stampa per la quale si è rivelato il migliore da usare; ottimo per creare, presentare e scambiare documenti in modo affidabile e l’aspetto finale rispecchia esattamente l’impaginazione. La sua “rigidità” non permette però di adattare la visualizzazione degli eBook in base alle tue preferenze poiché l’impaginazione è fissa e non concede grosse modifiche.
  • L’ePub (abbreviazione di “electronic publication” – pubblicazione elettronica) è il formato più diffuso per gli eBook, è aperto e non proprietario di una singola azienda. La sua caratteristica più importante è quella di adattarsi allo schermo del dispositivo attraverso il quale viene letto l’eBook, mostrando solo la quantità di testo che può contenere. Il testo è fluido come l’acqua e si adatta al suo contenitore. Permette di ingrandire o rimpicciolire i caratteri, di variare l’interlinea e le immagini. Con il formato ePub puoi quindi personalizzare la lettura secondo le tue esigenze e scegliere il carattere che più ti piace. L’unica pecca è che non è visualizzabile sui dispositivi Kindle di Amazon, pertanto l’eBook va convertito.
  • I Kindle di Amazon riescono a visualizzare solo eBook in formato Mobi o AZW, sono abbastanza flessibili e permettono di evidenziare e annotare il testo. Ma se l’eBook che ti interessa non è in nessuno dei due formati nessun problema!! Contattami e saprò darti le istruzioni necessarie.
  • Il Txt è tra i formati più semplici tra quelli esistenti e tutti gli eBook Reader riescono ad aprire questo formato.
  • Il formato HTML – usato principalmente per le pagine web – supporta anche gli eBook e quasi tutti gli eReader riescono a leggerlo.

Allora, che aspetti, hai scelto i tuoi eReader ed i tuoi eBook? Se hai domande da farmi non esitare a contattarmi.

Lascia un commento