Il tuo contenuto è il Re della situazione?

The Content is the King – Il Contenuto è il Re”, quante volte l’hai sentito dire? Questa espressione è divenuta un elemento cruciale che porta risultati concreti.
Sai cosa significa?

 

Perché si usa questa espressione?

Immagina Internet come un grande oceano pieno di contenuti (testi, foto, video, infografiche, ecc.) alcuni di poco valore e altri di elevato valore per affidabilità, originalità ed interesse.
Un contenuto unico, altamente qualitativo, autentico, divertente, utile, interessante per il tuo utente ti incoronerà!
Che sia testo, video, immagini, infografiche, webinar, podcast … qualunque sia la tua modalità preferita per produrre contenuti assicurati prima di tutto che sia condivisibile e rilevante per il settore al quale ti rivolgi. Ecco perché il contenuto è il Re: deve essere utile ed interessante.
Google ha creato alcuni filtri per far emergere di più i contenuti di valore rispetto agli altri.

Ecco alcuni buoni motivi:
1.    Il Content piace alla SEO.
Un contenuto di qualità, originale, non copiato né duplicato è importante ai fini SEO: riuscirà ad indirizzare il traffico verso il tuo sito e mantenervi a lungo gli utenti. Se composto da circa 400-600 parole, se ha link (interni) ad altre risorse pertinenti, se ha parole chiave pertinenti allora aiuta il sito nei risultati organici di ricerca (per quelle parole chiave specifiche). Inoltre se pubblichi costantemente contenuti di qualità sarai autorevole nel settore da te trattato. Consiglio di affiancare al sito un blog pieno di contenuti coinvolgenti che faranno una buona impressione agli utenti e li incoraggeranno a visitare più pagine.

2.    Incoraggia gli utenti ad interagire con te.
Un buon contenuto incoraggia i tuoi utenti ad interagire con te e con ciò che rappresenti. Se il “content” è davvero buono si prenderanno il tempo per utilizzarlo, commentarlo, condividerlo. Al contrario, se non lo è gli utenti passeranno oltre ed il tuo contenuto si perderà nei “meandri” della rete. Un consiglio che mi sento di darti è quello di “spingere” a condividere i tuoi contenuti promossi sui social network e renderne facile la condivisione.

3.    Trasmetti la soluzione tanto cercata.
Perché gli utenti fanno ricerche in rete? Perché devono risolvere un problema che hanno o per cercare informazioni… se riesci a dare loro una soluzione o ad insegnare loro qualcosa allora il gioco è fatto. Il valore del tuo contenuto sarà intangibile, magari non avrà un valore monetario, ma sarà assai prezioso per il consumatore che lo stava cercando. Sarà il suo Re!

 

Ma basta creare contenuti di qualità?

Sicuramente è di fondamentale importanza, ma è sufficiente per attirare l’audience, essere popolari sui social e comparire tra i primi posti sui motori di ricerca? È davvero tutto qui?
Se vuoi raggiungere un buon posizionamento sulle SERP (risultati dei motori di ricerca) il contenuto è fondamentale: offri contenuti di qualità ed il pubblico ti seguirà ovunque. Però devi considerare anche altri fattori che gli si affiancano:

  • Puoi avere i contenuti migliori di questo mondo, ma se nessuno visita il tuo sito allora nessuno potrà leggerli e quindi è come se non esistessero.

 

Distribuisci il tuo Content.

Quindi oltre a pubblicare contenuti esclusivi di qualità devi anche promuovere il tuo sito web. La SEO (l’ottimizzazione per i motori di ricerca) insieme alla distribuzione dei contenuti sono gli alleati del tuo “content”. Perché se oltre alla SEO non prevedi anche un piano per distribuire (con mail social, campagne pubblicitarie) i tuoi contenuti di ottimo valore e portarli agli occhi del tuo target specifico, non otterrai risultati soddisfacenti.

 

Intercetta i bisogni dei tuoi utenti.

Un buon contenuto che arriva nei tempi giusti e fa leva sulle emozioni ha una buona probabilità di propagarsi in rete. Nel 99% dei casi si basa su contenuti visuali (foto, video, infografiche) che catturano meglio l’attenzione e sono di maggior comprensione.

 

Concludendo…

Avrai capito che il contenuto non è certo un optional, anzi è una necessità. È davvero il Re della situazione. Deve essere di qualità, catturare i tuoi utenti per essere condiviso facilmente. Ma il punto è che non basta esserci: bisogna farsi trovare dove i tuoi utenti ti stanno cercando e dir loro ciò che vogliono sentirsi dire. Quindi occorre una buona ottimizzazione per i motori di ricerca ed un analisi di mercato del tuo target.

Lascia un commento