Perchè usare i CMS?

Se vuoi creare un sito web ci sono varie alternative, puoi scriverlo in HTML tramite un editor di testo (tipo il blocco notes), usare un software come Dreamweaver, oppure un CMS. Oggi i siti web non sono più costruiti in HTML (io ho iniziato fin da subito a mettere le mani nel codice e ne sono rimasta rapita) perché il principale problema di questo linguaggio è che permette la creazione di un sito statico con il quale gli utenti non interagiscono. Non è possibile “dialogare” con il sito, quindi non puoi creare blog o sezioni dove gli utenti lasciano commenti.

Usare un software come Dreamweaver (uno dei più avanzati programmi di editing di pagine web, che ti permette di realizzarle scrivendo codice puro oppure in modalità “visiva”) può essere un’altra soluzione, specie se devi creare un sito tutto da solo e non hai nessuna conoscenza tecnica. Ma un CMS è sicuramente più adatto!

Cerchiamo di capire perché i CMS rappresentano oggi la scelta migliore.

Alcune piattaforme di questo tipo sono semplici nell’utilizzo, con i CMS puoi gestire il sito in modo autonomo anche non conoscendo niente di programmazione.
Hai la necessità di aggiornare i testi, inserire o sostituire immagini, modificare alcuni strumenti? La gestione del sito e dei suoi contenuti è per molti motivo di stress e preoccupazione, per questo vorrei darti un consiglio: se sei digiuno di linguaggi di programmazione chiedi al tuo professionista di prepararti il sito web – lui/lei saprà dove mettere le mani – così dopo potrai tu gestirlo come vuoi.

Ma partiamo dall’inizio e vediamo perché dovresti creare il tuo sito web con un CMS.

 

Flessibilità nella gestione dei contenuti.

Oggi sono presenti varie piattaforme CMS (Content Management System) che permettono di gestire i contenuti in autonomia. Un pannello amministrativo permette di variare, modificare, aggiungere, pubblicare i contenuti del sito. Un CMS è quindi la tecnologia più efficace per editare i contenuti in autonomia.

Pur avendo tutti la solita logica funzionale per l’utente finale – colui che gestirà il sito  – non tutti i CMS sono uguali! Uno dei più facili nell’uso lato utente è sicuramente WordPress. Nato soprattutto come blog è divenuto un CMS vero e proprio offrendo la possibilità di creare siti strutturati in pagine e contenuti davvero eterogenei e flessibili. Con tali potenzialità è divenuto il leader tra i CMS ed è un solido strumento che l’utente può usare.

Ma vediamo alcuni aspetti cardine delle sue potenzialità:

  • Interfaccia: un CMS ha un’interfaccia amministrativa che riesce a metterti a tuo agio, facile, intuitiva offre un menu per un semplice inserimento dei contenuti.
  • Vendita e prenotazione: il CMS si presta perfettamente sia per le prenotazioni che le vendite online (quali e-commerce), infatti è possibile integrare il proprio sito con applicazioni esterne e permettere ai tuoi utenti di effettuare prenotazioni ed acquisti.
  • Open source: ossia “sorgente aperta”, un software il cui codice viene messo online con libero utilizzo per tutti. Le prestazioni dei CMS sono continuamente aggiornate e migliorate grazie alla loro licenza libera. Per cui se un domani tu volessi cambiare fornitore sei libero di migrare il tuo sito e tutti i contenuti altrove senza perdere o rifare niente.
  • Aspetto SEO: ogni CMS è ottimizzato per i motori di ricerca, gli amici dei siti. Infatti, alcuni CMS sono nati come piattaforme per i blog, per poi evolversi e gestire siti web. Per questo motivo sono codificati per essere indicizzati bene sulle SERP.
  • Flessibilità: se cerchi flessibilità allora i CMS fanno al caso tuo! Infatti queste piattaforme possono integrarsi con i social network per una facile condivisione su Facebook, Twitter, LinkedIn, … Amano davvero essere social! Potrai rendere virali i tuoi contenuti ed aumentare traffico e conversioni. 
  • Pagine all’infinito: il tuo sito può avere una sola pagina oppure tantissime! Non esistono limiti al numero delle pagine e dei post.
  • I CMS odiano lo spam: e lo combattono attivamente. Se il tuo sito è realizzato con un CMS è protetto anche dallo spam; la tua area di blogging, oppure i contact form, potrebbero essere attaccati dallo spamming. Chiedi al professionista che ti segue di proteggere il tuo sito dallo spam, potrai così migliorare la percezione del sito da parte degli utenti con una positiva ricaduta anche sui motori di ricerca.
  • Versatile: tanti componenti aggiuntivi (plugin) permettono di estendere le potenzialità del sito.

 

Conclusioni

Creando ed aggiornando siti web mi sono resa conto che la principale difficoltà del cliente è naturalmente la gestione del sito in proprio. Alcune piattaforme sono davvero ostiche e sembrano essere realizzate per complicare la vita all’utente. Invece alcuni CMS sono veramente intuitivi anche per chi – volenteroso di gestire il proprio sito – non conosce i linguaggi di programmazione che stanno dietro la sua creazione.

Ricorda però che è fondamentale avere comunque un professionista che ti segua e possa assisterti nelle difficoltà; inoltre nel corso del tempo il tuo sito avrà sicuramente bisogno di miglioramenti per evitare bug nel codice e vulnerabilità… a questo potrà pensarci il tuo web master!

Se ti piacerebbe approfondire le soluzioni per te più utili allora scrivimi.

Lascia un commento