Sito web: vantaggi e svantaggi del “fai da te”

Dopo settimane di lunghe riflessioni hai deciso di aprire anche tu un sito web per farti conoscere e mettere in piazza quello che fai. Non importa se vuoi aumentare le tue vendite, far conoscere i tuoi servizi o semplicemente mostrare le tue passioni, oggi avere un sito web è necessario.
Realizzarlo con il “fai da te” comporta però dei pro e dei contro che ti consiglio di considerare, per capire se davvero sei interessato a questa soluzione.

I vantaggi del “fai da te”

Partiamo prima di tutto dai vantaggi: con l’uso di piattaforme gratuite per la costruzione del sito internet certamente non spenderai un solo euro. Il “fai da te” permette a tutti di essere online, anche a chi non ha competenze informatiche, non conosce linguaggi di programmazione o non dispone di nozioni specifiche di web design.

La flessibilità del “fai da te”

Uno dei lati positivi del “fai da te” è certamente la flessibilità, perché se le esigenze nel futuro cambiano, nulla ti vieta di passare ad un pacchetto Premium (a pagamento) più completo e con molte più funzionalità. Così sarai in grado – almeno agli inizi – di creare senza troppa difficoltà il tuo sito web, senza disporre di conoscenze ad hoc.

Inserisci gli elementi come un puzzle

Quasi tutte le piattaforme ti permettono di creare il tuo sito internet senza bisogno di conoscerne le tecniche di base, perché ti basterà spostare gli elementi all’interno della griglia preconfezionata, come una specie di puzzle, per “costruire” le tue pagine.

Gli svantaggi del fai da te

Personalmente mi è capitato di essere contattata da alcune persone – che avevano adottato il “fai da te” – affinché le aiutassi a risolvere alcuni aspetti. Infatti, come dice un vecchio detto non è tutto oro quello che luccica ed anche in questo caso c’è il lato opposto della medaglia.
Sicuramente i vantaggi sono molti, ma prima di farti prendere dall’entusiasmo è necessario che tu conosca anche gli svantaggi che comporta il “fai da te”. Non voglio certo abbatterti, ma devi essere consapevole degli inconvenienti che puoi incontrare a metà del tuo lavoro oppure a progetto finito.

Lo spazio web e performance limitati

Le piattaforme per creare siti internet “fai da te” hanno infatti performance piuttosto limitate, sia per la banda larga, sia per lo spazio web disponibile che quale non hai comprato, ma ti viene affidato d’ufficio dalla piattaforma stessa. Questa cosa non piace molto ai motori di ricerca che ritengono il sito web in questione non del tutto affidabile.

I plugin del “fai da te”

Nella maggior parte dei casi tali piattaforme non permettono di usare plugin (programmi per ampliare le funzionalità del sito), Css e codice Html (quindi non puoi mettere le mani nell’intimità del sito web per modificarlo a tuo piacimento), la quantità dei temi sui quali puoi affidarti è limitata e per avere prestazioni personalizzate devi pagare un plus.

La piattaforma è proprietaria del TUO sito web

Cosa da non sottovalutare è che non sei tu il proprietario del sito che hai realizzato, poiché questo appartiene alla piattaforma stessa con la quale lo hai costruito. Non hai la possibilità di modificarlo nella grafica, nel design e nella struttura come vuoi, perché non ti è concesso, a differenza di un sito internet realizzato da un professionista.

Il posizionamento SEO del “fai da te”

Le eventuali pubblicità mostrate sul tuo sito web non possono essere controllate perché è la piattaforma a decidere quando e come mostrarle. Inoltre l’aspetto più importante tra tutti è legato al posizionamento sui motori di ricerca e non è quello che ti aspetteresti. Il tuo sito web “fai da te” non è certamente SEO friendly (sito web facilitato dai motori di ricerca) e pertanto può avere non poche difficoltà ad essere presente nelle prime pagine dei risultati di ricerca per le keywords rilevanti.

Inoltre …

Potrai verificare tu stesso che con il “fai da te” il risultato rischia di perdere di originalità poiché vengono utilizzati da tutti coloro che adottano il “fai da te” layout molto simili tra loro (se non uguali) e ti ritroverai da solo a costruire il tuo sito web con strumenti che mettono a disposizione questi servizi.

Se il sito non è curato da un professionista appare nei primi posti dei risultati di ricerca (SERP) solo se digiti il nome completo dell’attività, e non attraverso una ricerca più “generica”. Quindi non sarai del tutto presente e visibile nei risultati di ricerca di Google.

Un sito internet infatti non può solo essere bello da vedere, ma deve essere soprattutto efficace, accessibile, usabile, funzionale, veloce ed integrato con i social network.

Le applicazioni gratis ti permettono di realizzare prodotti di medio-basso livello a causa delle limitazioni tecniche, per cui se vuoi avere un buon risultato, qualunque sia lo scopo del tuo sito internet, è sempre opportuno che ti rivolga ad un professionista.

Lascia un commento