Sito web o blog? E tu, cosa scegli?

Quando decidi di avviare il tuo business online la domanda che devi porti è la seguente: sito web o blog? Come me, molti webmaster si sono sentiti fare la stessa domanda. Ma la risposta è: dipende.

Dipende dai vari aspetti che ti consiglio di valutare. Ma andiamo con ordine.

 

La scelta tra sito web o blog non può essere presa alla leggera, puntare sul comporta l’acquisto di un dominio (per uno spazio sul quale appoggiare i propri contenuti online).

Nella maggior parte dei casi il sito web ha una home page, un menu di navigazione che conduce alle varie pagine (chi siamo, dove siamo, cosa facciamo, contatti, ecc.). Ha quindi una struttura semplice. Vuoi un esempio concreto? Pensa al sito web della pizzeria sotto casa: ha foto del locale, del forno, delle pizze che prepara … oppure a quello di un albergo con la pagina delle prenotazioni e delle offerte. Può esistere anche un sito monopagina, che racchiude tutte le sottopagine (o sezioni) in una unica.

Comunque sia il sito web è immobile, ha i suoi contenuti e non cambia; certo possono esserci piccoli aggiornamenti, ma niente di significativo.

Il blog invece è la strada per interagire con il tuo pubblico. È ideale per mettere in piedi l’inbound marketing (tipologia di marketing centrato sulla possibilità di essere trovati dai potenziali clienti) e raggiungere le persone nel momento in cui hanno bisogno di te. Puoi dedicarti ad articoli ricchi di approfondimenti che potranno essere un punto di riferimento per la tua nicchia. Con il blog non ti fermi mai, richiede continui e costanti aggiornamenti, ma permette di accorciare le distanze tra te ed il tuo pubblico grazie alle interazioni ed alle conversazioni.

Sono due le grandi differenze tra un sito web ed un blog, con il blog:

  • Crei sempre nuovi contenuti ed aggiornamenti
  • Generi discussioni, interazioni e commenti con il tuo pubblico

 

Se le pagine di un sito rispondono ai bisogni delle persone di acquistare, prenotare e lasciare mail, gli articoli di un blog intercettano i loro bisogni.

Ma non sempre il blog è lo strumento ideale per il business. Pensa alle risorse: hai la possibilità di lanciare articoli con costanza? Non puoi pubblicare un post ogni sei mesi, ma devi essere perseverante investendo nella scrittura e nella promozione sui social network. Decidi tu il ritmo di pubblicazione pianificando i nuovi contenuti.  

 

 

Differenze principali:

Il blog è un particolare sito web che soddisfa alcuni requisiti:

  • Dinamico
  • Interattivo
  • Aggiornato di frequente

 

Un sito web invece:

  • Può essere statico o dinamico
  • Può essere interattivo
  • Non è aggiornato di frequente

In un blog i visitatori possono interagire con il gestore commentando i suoi articoli. A sua volta egli può replicare e far nascere mini discussioni sempre legate al tema. Ogni volta che pubblica un nuovo articolo si “cambia argomento”.

Un sito web al contrario non prevede commenti o repliche da parte del pubblico. Anche se non aggiornato di frequente un sito può resistere certamente più di un blog, che perderà il suo traffico nel giro di pochi mesi, poiché i visitatori non avranno più motivo di frequentarlo. In entrambi i casi non aggiornare i propri contenuti online è deleterio e lo sconsiglio caldamente!! Scopri perché è utile aggiornare un sito web.

 

 

Quale è lo scopo principale di un blog?

Sicuramente quello di creare autorevolezza, con la pubblicazione di articoli inerenti argomenti conosciuti bene. Grazie a questi puoi mostrare ai visitatori la tua competenza nel settore per poi instaurare un rapporto di fiducia e duraturo con loro. Ma puoi affiancare un blog anche ad un negozio online per portare traffico al tuo sito. In breve un blog:

  • Permette di costruire autorevolezza
  • È di supporto ad altri business (negozi online)
  • Permette di stabilire relazioni di fiducia con i clienti
  • Permette di inserire commenti

Ricorda però:

  • Di aggiornare frequentemente il tuo blog
  • Stabilisci tu la frequenza
  • Non è adatto ad alcuni tipi di business

Un sito web ti permette di sviluppare business specifici (negozi online, servizi di prenotazioni, ecc.), non necessariamente richiede aggiornamenti frequenti e non permette di interagire con i visitatori.

 

 

Conclusione

Il blog è un impegno costante, vuole essere alimentato con nuovi contenuti, ma permette di avvicinare il tuo pubblico a ciò che fai. Gli articoli sono canali aperti verso di te, si posizionano su Google ma tutto quello che decide il tuo successo è il tuo impegno. In molti casi il sito web non esclude il blog, così puoi affiancare il primo con il secondo mantenendolo sempre aggiornato.

La scelta tra un sito web o un blog dipende dal business che intendi intraprendere, e tu cosa scegli?

Lascia un commento