Che cosa è un blog?

Il Blog è un diario online, uno strumento per pubblicare opinioni, conoscenze ed idee. Nasce come sito dinamico la cui vera essenza è il contenuto.

Ma cosa è veramente un blog? Un diario? Un passatempo? Un mezzo per raggiungere obiettivi? Oppure per trovare nuovi clienti?

 

Il blog è un genere di sito web, con prospettive diverse rispetto alla staticità di un portale o di una vetrina online. Rappresenta il movimento e la continua evoluzione dei contenuti.

Due sono le caratteristiche fondamentali di un blog, che disegnano la differenza dagli altri siti:

  • cambiamento dei contenuti della home
  • interazione

Avere contenuti ed articoli freschi, dedicati ad un argomento vuol dire affrontare il tema nel modo migliore. Puoi farlo con un sito web tradizionale? No, non è possibile.

Con il blog hai la possibilità di interagire con i tuoi lettori e confrontarti con loro.

Grazie alla pubblicazione di contenuti di qualità, che soddisfano le esigenze dei lettori, attraverso il blog puoi intercettare le ricerche informazionali degli utenti.

 

Cosa è un blog aziendale?

Il blog aziendale è uno strumento, un tramite, per accorciare le distanze tra te, che offri le tue competenze a costo zero, e gli utenti che cercano informazioni. Ha scopi professionali legati al tuo business.

 

Cosa è il blog personale?

Il blog personale è diverso da quello aziendale e la parola d’ordine è libertà. Nel tuo blog non hai legami, niente che ti freni e puoi esporre liberamente i tuoi pensieri facendo correre le parole sulla pagina bianca. Attraverso questo strumento dai voce alla tua creatività. È un modo per fare un lavoro di introspezione e guardarti dentro, scrivere solo per te stesso e per raccontare ciò che vuoi esprimere. È una valvola di sfogo per esprimere chi sei.

 

Blog aziendale o personale?

Bene, ora che ho dato queste differenze ti chiederai, come si scrive un blog? Un blog aziendale ed uno personale hanno le stesse dinamiche?

No, ci sono molte differenze ed il motivo è semplice: il primo è un servizio dell’attività, deve raggiungere obiettivi e seguire un piano editoriale; gli articoli devono essere pensati per rispondere alle domande dei tuoi utenti da portare sul tuo sito web.

Il secondo, invece, può essere affrontato con maggiore libertà, non hai né vincoli né limiti e puoi scrivere come vuoi. Non devi avere per forza un calendario editoriale da rispettare, ma puoi improvvisare e trasformare il tuo blog in un’estensione del tuo mondo.

Aprire un blog è oggi molto semplice ed alla portata di tutti, la sua storia inizia nel 1997 in America, quando lo statunitense Dave Winter sviluppò un software per pubblicare i contenuti sul web. Il blog può essere considerato come un diario personale virtuale, su internet, nel quale parlare delle tue passioni.

Il blog nasce per condividere idee, esperienze e consigli per cui l’invito è parlare delle tue passioni ad un pubblico diverso da quello che incontri ogni giorno per le vie. È un diario in cui con costanza scriviamo appunti, considerazioni e pensieri, è un mezzo per entrare in contatto con un mondo diverso, un magazine che si lega al marketing ma con l’obiettivo di non apparire commerciale.

 

Hai un blog per la tua attività?

Se invece hai un’attività aprire un blog può rivelarsi un utile strumento di marketing per pubblicare i tuoi contenuti e parlare delle novità che caratterizzano la tua azienda. Attraverso il blog rafforzerai le relazioni con i tuoi clienti, attivi e potenziali, e condividere i contenuti sui social potrà portartene di nuovi.

Nel gergo di internet, il blog è un tipo di sito web i cui contenuti, pubblicati periodicamente, sono visualizzati dal più recente al più vecchio.

Se inizialmente era solo un diario online, con il tempo il blog si è trasformato in un giornale individuale, uno spazio che riflette il meglio di internet ed intorno al quale si creano piccole comunità di appassionati che possono scrivere e pubblicare commenti alle notizie lette.

È quindi uno strumento essenziale per pubblicare nuovi contenuti in rete. La differenza sostanziale rispetto ad un sito web è proprio la sua continua evoluzione. Un blog nasce per parlare ad una community e raggiungere un pubblico preciso, attraverso condivisione dei suoi contenuti è un luogo dove il pubblico interagisce.

 

Blog: quali aspetti negativi?

Anche un blog racchiude alcuni aspetti negativi, soprattutto se lasciato aperto ai commenti di chiunque. Con il blog devi chiarire le posizioni: vuoi che un utente interagisca direttamente o preferisci ponderare prima l’intervento? Vuoi pubblicare tutto o come moderatore decidi cosa? Secondo me è negativo leggere nei commenti offese se qualcuno non la pensa come gli interlocutori.

Inoltre per curare un blog serve costanza e velocità nelle risposte, saper gestire situazioni scomode con repliche pacate e precise. Cerca di rispondere senza polemizzare e ricorda sempre che il tuo blog è nato per dare un servizio, non per essere un canale di sfogo altrui.

È una scelta per avvicinare i clienti a te ed alla tua attività ed interagirvi direttamente, far conoscere i tuoi servizi/prodotti in modo diverso dal solito.

Lascia un commento