Come nasce il nome Google?

Dimmi la verità, ti sei chiesto molte volte perché il principale motore di ricerca si chiami così.

Il termine Google deriva da un concetto matematico, “googol”, coniato nel 1938 dal nipote del matematico statunitense Edward Kasner, per riferirsi al numero 1 seguito da cento zeri, usato per spiegare la differenza tra grandi numeri ed infinito.

I fondatori di Google pensarono che questo concetto ben descrivesse la capacità del motore di ricerca di organizzare l’immensa mole di dati web. Così per la sua grandezza, i fondatori del motore di ricerca hanno deciso di adattare il termine per il nome della loro azienda ed ospitare tanti prodotti/servizi basati su internet.

La società è stata fondata nel 1998 da Larry Page e Sergey Brin, con la missione di organizzare le informazioni globali per renderle universalmente accessibili a tutti.

Anche il logo di Google è subito riconoscibile e colpisce per la sua estrema semplicità. Ha subito un’evoluzione nell’arco del tempo e sono usati solo colori primari per le tre lettere, eccetto la “L” verde per simboleggiare un pizzico di irriverenza alle regole. Fu scelto questo marchio perché i colori sono giocosi e si ricollegano alla personalità del motore di ricerca, raffinato e con un briciolo di impertinenza.

 

Cos’è Google?

Almeno qualche volta hai cercato “cos’è Google?”… hai fatto bene, perché anche se è utilizzato da milioni di persone ogni giorno, la maggior parte conosce poco il suo funzionamento ed i diversi strumenti che mette a disposizione.

È importante capire come funziona e quali servizi/prodotti sono collegati all’account Google, per sfruttarne pienamente le potenzialità.

Se sei completamente digiuno allora iniziamo dalle basi: Google è il motore di ricerca, il n°1 al mondo, al quale quotidianamente milioni di persone affidano le proprie domande su tantissime questioni.

Nato in California, a Montain View nel 1998, ogni anno ha prodotto nuovi servizi, solo per citarne alcuni: Gmail, Google Drive, maps, Foto, News…

In modo autonomo il motore di ricerca (dall’inglese “search engine”) rielabora il linguaggio umano dopo un’analisi di una mole di dati e restituisce alle persone una risposta alle loro domande, indicizzando i contenuti che ha trovato attraverso algoritmi che captano le parole chiave usate dall’utente. Stila una classifica delle pagine web (dalla rilevante a quella meno attendibile) più interessanti sull’argomento cercato.

Ho voluto semplificare enormemente il lavoro di Google. Una volta digitata la domanda, o dopo aver fatto una ricerca vocale, il motore svolge una complicata ricerca tra miliardi di contenuti online e ti restituisce una risposta in circa 2 secondi!

 

16+1 strumenti di Google

La ricerca su Google può essere svolta all’interno di tutte le categorie, o servizi che mette a disposizione:

  1. Web → per avere una serie di siti associati alle parole chiave usate;
  2. Immagini → per accedere alla banca dati delle immagini;
  3. Shopping → per trovare il prodotto cercato al miglior prezzo;
  4. Video → per collegarsi direttamente all’elenco dei video in rete;
  5. Notizie, News → per approfondire un argomento o un fatto di cronaca. Qui avrai accesso alle testate nazionali e locali, costantemente aggiornate per essere sempre informato;
  6. Maps → per trovare la strada, ti basterà scrivere l’indirizzo e, sia sui dispositivi fissi che mobili, avrai a disposizione una mappa completa delle località cercate, le indicazioni sul tragitto da percorrere;
  7. Sky → per esplorare lo spazio;
  8. Drive → per salvare e sincronizzare online file, documenti e cartelle per portarli sempre con te con qualsiasi dispositivo, condividerli con chi vuoi. Avrai 15 Gb gratuiti di spazio per archiviare foto e documenti da condividere facilmente con amici e colleghi, senza dover portare sempre dietro chiavette Usb, Herd Disk o backup di file.
  9. Calendar → un tool molto importante per organizzare impegni, appuntamenti, scadenze. È un’agenda personale che può essere condivisa anche con altri ed invia notifiche all’avvicinarsi dell’evento in programma. Utile per non dimenticare nessun appuntamento.
  10. Chrome → il browser per la navigazione.
  11. Picasa → il programma di fotoritocco.
  12. Translator → per la traduzione dei testi nelle varie lingue del mondo e per conoscere la loro pronuncia.
  13. Earth → per generare immagini virtuali della Terra.
  14. You Tube → il sito web di video.
  15. Libri → per permettere la ricerca nel testo di libri.
  16. Play → negozio di applicazioni web.
  17. Talk → applicazione di messaggistica istantanea.

 

Le novità di Google

Google gestisce più di un milione di data center (centro elaborazione dati) in tutto il mondo ed elabora ogni giorno più di un miliardo di richieste di ricerca. Attualmente è anche leader nello sviluppo del sistema operativo Android per smartphone, usato in telefoni cellulari e smartphone, oltre a lavorare ad un progetto di occhiali per la realtà aumentata – Goggle Glass – ad un servizio di fibra ottica (Google Fiber) e non in ultimo a veicoli autonomi.

Lascia un commento