Cosa garantisce la sicurezza di un sito web?

Quando navighi in rete ti sei mai chiesto cosa garantisce la sicurezza di un sito web? Se stai cercando un sistema per conoscere se un sito web è sicuro ti invito a leggere questo articolo, dove troverai i parametri attraverso i quali giudicare se un sito internet è affidabile.

Gran parte della nostra vita la trascorriamo sul web… bastano pochi clic per acquistare prodotti e/o servizi, guardare film, prenotare vacanze o viaggi e cercare informazioni di ogni tipo. Ma non tutti i siti web offrono queste attività in modo sicuro, alcuni presentano rischi per la nostra privacy, sono infettati da pericolosi virus o peggio ancora sottraggono informazioni e denaro agli utenti.

Quindi è logico chiedersi: cosa garantisce se un sito web è sicuro?

 

Parametri per valutare un sito web sicuro:

  1. Il primo parametro è il certificato SSL (Secure Sockets Layer) – se ti sei perso l’articolo che tratta di questo argomento ti invito a leggere Che differenza c’è tra HTTP e HTTPS?. Il certificato SSL consente si stabilire un collegamento crittografato (sicuro) tra il tuo pc ed un server, assicura la protezione della tua carta di credito e di ogni altra informazione che stai scambiando con il sito web visitato.

Come fare a capire se un sito web ha il certificato SSL? È semplicissimo!

Ti basterà osservare l’indirizzo del sito web in questione: se questo inizia con la stringa https:// allora il sito possiede il certificato SSL (il più alto livello di sicurezza) e puoi tranquillamente scambiare dati con esso. Ma se l’indirizzo inizia con http:// (senza la piccola “s”) allora il portale in questione difetta sui parametri di sicurezza.

  1. Il secondo parametro è l’autorevolezza del sito. In poche parole, l’insieme delle informazioni che si possono ottenere su di lui, sull’azienda o sulla persona proprietaria del sito.

Cerca di capire, prima di tutto, se un sito web rappresenta veramente un brand (marchio), una persona, oppure se fa parte di un’entità grigia che vive in rete. Raccogli più informazioni possibili anche sui social o su altri portali.

  1. Un altro indicatore di affidabilità è dato dalle informazioni di contatto presenti nelle sezioni del sito web: email, telefono, indirizzo fisico, partita iva, ecc..

Queste indicazioni rappresentano una garanzia in più sul fatto di aver a che fare con un ente e/o una persona reale, che non vuole celare la propria identità.

 

Come verificare la sicurezza di un sito web con il browser?

Uno strumento che ci aiuta a selezionare i siti web che visitiamo, in base al loro livello di sicurezza, è il nostro browser. Sempre a portata di mano.

Tutti i browser mettono a disposizione alcune indicazioni per comprendere il livello di affidabilità dei siti internet visitati. Vediamone uno per uno:

  • Google Chrome → a sinistra dell’indirizzo mostra una piccola icona, se questa è un lucchetto significa che il sito è sicuro; se è presente un cerchio con al centro una “i” significa che ci sono problemi di affidabilità (per esempio il mancato uso di una connessione privata). Se invece l’icona è rossa a forma di triangolo con un punto esclamativo al centro (“!”) allora scappa subito! Perché il sito è altamente rischioso. Se infine clicchi su ciascuna di queste icone il browser ti fornirà maggiori informazioni, specifiche sullo stato di sicurezza.
  • Mozilla Firefox → in maniera simile a Google Chrome, a sinistra dell’indirizzo del sito web può mostrare un lucchetto, se è grigio e senza simboli allora il sito è sicuro; se compare un triangolo giallo allora il sito non è totalmente affidabile ed è bene evitare uno scambio di dati sensibili con lui. Se invece, sopra il lucchetto compare una barra diagonale rossa allora il portale è del tutto insicuro ed è bene lasciarlo il prima possibile.
  • Internet Explorer → pur non essendo il miglior dei browser, permette di ottenere informazioni sui livelli di sicurezza dei siti web visitati, attraverso l’icona a forma di lucchetto (normalmente grigia).

 

Come verificare la sicurezza di un sito web attraverso altri portali?

Se invece vuoi verificare l’attendibilità di un sito web usando siti terzi, per avere un’analisi precisa e dettagliata, ecco alcuni esempi:

  • VirusTotal → di Google, scegli “Url” ed inserisci nella barra di ricerca l’indirizzo del sito web che vuoi analizzare, dopo di che premi “invio”. Dopo qualche secondo appariranno tutti i dettagli di sicurezza. Se tutti i test hanno risultati positivi (una spunta verde accanto ad ogni voce) puoi stare sicuro dell’affidabilità del sito web. In tutti gli altri casi consulta le voci che mostrano un esito negativo. VirusTotal è utile anche per verificare la presenza di virus in un file all’interno del tuo pc, basta selezionare la scheda “File” e scegliere quello da esaminare.
  • Safe Web → di Norton – celebre antivirus – all’interno della barra che ti appare inserisci l’url del sito web da verificare e premi “invio”; dopo qualche secondo di attesa il portale ti mostrerà un responso dettagliato, focalizzato sulle minacce verso il pc, sull’identità delle persone e sulla protezione dei dati.

 

Conclusioni

Spero che questo articolo ti sia stato di aiuto nel valutare l’affidabilità di un sito web ed abbia fatto chiarezza sull’argomento.

Vorrei darti un altro consiglio. Fai molta attenzione quando vuoi effettuare pagamenti in internet. Se decidi di pagare con carta di credito o tramite PayPal, accertati sempre di non mostrare a nessuno i tuoi dati e di NON salvarli MAI all’interno del browser o del pc. È importante per la tua sicurezza informatica ed i tuoi dati sensibili.

Bene, se hai domande da farmi ti invito a contattarmi. A presto!

Lascia un commento