Meglio il libro cartaceo o digitale?

Vorrei farti subito una domanda. Secondo te è meglio un libro cartaceo o digitale?

Con la nuova tecnologia il libro cartaceo è stato affiancato da un nuovo dispositivo elettronico: l’ebook.

Ma sai quali sono i vantaggi e gli svantaggi di entrambi?

E poi, l’ebook potrà sostituire un giorno il libro cartaceo?

Ebook vs libro… l’eterna diatriba che divide numerosi lettori.

Internet e tecnologie hanno innescato un cambiamento nel mondo dei libri e dell’editoria.

Il libro è stato ed è il mezzo principe della nostra cultura, dall’invenzione della stampa a caratteri mobili (introdotta in Europa da Johannes Gutenberg nel 1453 – ma in Asia esisteva già dal 1041) è con esso che si diffonde, si conserva e si arricchisce il sapere dell’uomo.

Fin dall’antichità, i libri sono stati la fonte del sapere e della conoscenza. Da essi l’uomo ha appreso e compreso teorie e racconti delle generazioni precedenti.

Fanno da sempre parte della nostra vita: ci accompagnano dall’età scolare fino a quella adulta, con testi di studio o di piacere.

Quindi, cosa cambia con la nascita degli ebook?

 

Anni ‘70: i primi libri digitali

I primi ebook e libri digitali appaiono negli anni ‘70 e con i progressi tecnologici sempre in via di sviluppo emerge così anche la possibilità di leggere libri in forma “immateriale”, cioè senza la necessità di doverli stampare su carta.

Questi ultimi hanno trovato ampio spazio soprattutto nell’ultimo decennio, quando smartphone e tablet hanno permesso la loro diffusione.

Il formato Pdf è stato uno dei primi libri digitali. È ancora molto popolare pur esistento da più di 30 anni, con la distribuzione di vari contenuti. È stato a lungo l’ebook più diffuso, scambiato tramite mail, per essere letto su pc.

Il Pdf ha sicuramente facilitato la diffusione della lettura (libri, fumetti, saggi…), ma purtroppo il suo grande svantaggio è non poter adattare la grandezza del testo ai dispositivi sui quali è usato e letto. Un Pdf può essere ingrandito certo, ma il contenuto non si ridistribuisce sullo schermo, rendendo la lettura più difficoltosa.

 

L’ebook è green?

I sostenitori della lettura digitale, quando si parla di ebook, elencano prima di tutto i suoi lati negativi, quali: non poter voltare le pagine, il contatto fisico mancante, l’odore della carta inesistente…

Un ebook ha sicuramente anche tanti vantaggi rispetto ad un libro cartaceo: il ridotto impatto ecologico (un ebook un è stampato per essere letto), non consuma né carta né inchiostro. Inoltre anche la spedizione è assente, poiché basta un semplice click per poterlo scaricare e leggere subito. È inviato ovunque in un istante, può essere letto su dispostivi come smartphone e tablet, utilizzati per tanti altri scopi.

Inoltre il costo è minore rispetto alla controparte cartacea, ed i motivi sono ben comprensibili.

Lo spazio occupato in casa è oltremodo ridotto insieme al peso dei libri stessi, con la possibilità di contenere innumerevoli testi a portata di click in un dispositivo digitale.

Oggi, tutti più attenti all’ambiente, ci si domanda quale sia la scelta più ecologica. Sicuramente gli ebook proteggono le foreste e salvaguardano le riserve di acqua, ma ci sono anche altre considerazioni da fare.

Gli ebook sono più vantaggiosi per l’ambiente perché non usano la carta, è inesistente il loro trasporto verso le librerie, ma è bene valutare le proprie abitudini di lettura individuali prima di scegliere tra un libro cartaceo ed un ebook.

Se leggi 3-4 libri l’anno non vale la pena acquistare gli ebook… caso opposto se invece quegli stessi libri li leggi in un mese. Allora sono molto vantaggiosi e ti permettono di risparmiare!

Gli ebook sono molto adatti a un’esperienza di lettura continua, rispetto a quella casuale; la narrativa (come fantascienza, gialli, romanzi rosa, narrativa per ragazzi) corrispondono ad una lettura compatibile con gli ebook. Ma l’orizzonte si sta espandendo su più fronti, abbracciando anche altri numerosi generi.

 

Come si è passati dal libro cartaceo a quello digitale?

I dispositivi digitali permettono di leggere qualsiasi documento/libro digitale, con un semplice download e click.

L’ebook permette di raccogliere in un’unica cartella tutti i testi preferiti e recuperarli quando vuoi, senza “scartabellare” tra pagine polverose.

Il cavallo di battaglia dell’ebook è quello di poter leggere qualsiasi testo in pochi semplici passi, senza dover cercare tra migliaia di volumi.

Ma questo aspetto è stato accettato da tutti? In realtà no. Molti lettori “conservatori” non condividono questo strumento, ma sicuramente l’ebook è una manna dal cielo per coloro i quali leggono molti libri e non vogliono perdere tempo nella loro ricerca.

Quindi non resta che aspettare e vedere se l’ebook sarà preso in considerazione dai lettori più accaniti, o se verrà messo da parte.

Io concordo più per la prima ipotesi, anche perché molte versioni cartacee sono sempre affiancate dal loro “lato digitale”, o addirittura stanno scomparendo lasciando spazio alla versione “immateriale”.

Lascia un commento