Sito web: protegge i dati dei tuoi utenti?

La presenza sul web è un elemento sempre più importante per ogni tipo di attività, perché permette di essere visibili e di fidelizzare gli utenti.

Ma l’evoluzione del digitale richiede, per tutti, una sempre maggiore attenzione ai dati che transitano attraverso la rete, con particolare attenzione alla protezione dei propri dati personali, acquisiti specialmente quando si visita i siti web.

 

6 aspetti da tenere a mente

Se già disponi di un sito web è importante verificarne le caratteristiche, così da garantire sicurezza ai tuoi utenti che lo navigano e renderlo conforme alle normative, con attenzione al tema della privacy ed ai principi del GDPR.

Devi partire dal presupposto che tratterai i dati personali – differenti per tipologia in funzione dei servizi attivati – di coloro che visiteranno il tuo sito web.

Ecco allora 6 aspetti ai quali dovrai porre attenzione:

  1. Informativa privacy → è un adempimento molto importante e spesso sottovalutato; sul tuo sito web dovrai pubblicare un documento informativo, fornendo tutte le informazioni necessarie ad illustrate quanto previsto dal GDPR (tipologia dei dati raccolti, titolare del trattamento, base giuridica, finalità, destinatari, diritti dell’interessato). L’informativa, espressa con un linguaggio comprensibile, chiaro e alla portata di tutti, deve essere facilmente accessibile da parte degli utenti attraverso un link.

  2. Consenso dell’utente → per raccogliere e trattare i dati, occorre lo specifico consenso da parte dell’utente, oppure una condizione che ne legittimi il trattamento. Per esempio: se il tuo sito web è un ecommerce non occorre un consenso al trattamento dei dati, poiché si svolge un adempimento contrattuale basato sulla compravendita.

  3. Minimizza â†’ in parole povere, i dati potranno essere raccolti chiedendo soltanto quelli essenziali a fornire il servizio, senza eccedere nel richiedere ulteriori informazioni aggiuntive e non pertinenti.

  4. Form → l’acquisizione dei dati tramite la compilazione dei form (moduli) deve essere preceduta da una informativa che illustra le modalità e le finalità del trattamento dei dati. Pensa a quando compili un modulo per chiedere informazioni o iscriverti ad una newsletter. Non devi raccogliere più informazioni per altre finalità, senza i consensi specifici da parte dell’utente.

  5. Coockie → uno degli elementi per avere il sito web conforme sono sicuramente i “biscotti”… no, non sono quelli con le scaglie di cioccolato… Tutti i siti web utilizzano i cookie, ossia file contenenti brevi informazioni che un sito web chiede di salvare sul tuo browser, nel momento in cui lo visiti. I cookie permettono di risalire alle informazioni sulle pagine visitate e sulle azioni compiute. Quindi è necessario che sul tuo sito web sia presente l’informativa cookie, dove l’utente potrà impostare le preferenze su quali “biscotti” attivare.

  6. Servizi di statistica → se i dati sono trasferiti a terze parti occorre informare gli utenti e raccogliere il loro consenso. I servizi di statistica (come Google Analytics) sono alcuni di questi, perché servono a creare report basati sui dati.

 

Conclusione

Gli italiani sono molto attenti al tema della sicurezza in rete ed una buona impostazione del sito sotto il profilo del trattamento dei dati – nel rispetto del GDPR – è importante per assicurarsi una reputazione nel web e con i tuoi utenti.

Lascia un commento